Remember

Dicono che possiamo reprimere i nostri ricordi. Non dimenticali, ma nasconderli…Forse, invece, la verità è che li teniamo soltanto al sicuro, da qualche parte custoditi in segreto senza essere visiti.
Da bambini siamo tutti esseri semplici e immediati. È solo crescendo che diventiamo tutti così complicati.

Cominciamo a nasconderci: nascondiamo i nostri sentimenti, costruiamo muri, diventiamo maestri del travestimento.

E ad un certo punto non ricordiamo più chi eravamo, come eravamo e cosa volevano davvero 

Arriva un momento in cui non sappiamo più cosa pensiamo e cosa proviamo.
Perciò non importa quanto siano dolorosi… i ricordi sono i nostri beni più preziosi, fanno di noi ciò che siamo oggi.

Ma soprattutto, possono riportarci lì dove tutto è cominciato…

Annunci

The Me Nobody Knows (IL PreTesto CAP II)

Fa paura rivelare tutto di noi stessi.

Forse è sbagliato, forse doveremmo essere meno fifoni…
Però è anche vero che questa “paura” ci aiuta a essere riservati, a proteggerci.

Ci sono un mucchio di cose che gli altri non sanno di noi…
Ci sono aspetti di noi che gli altri magari non conosceranno mai…
Non è sicuro tirare fuori tutti i nostri segreti, non possiamo svelare tutta la verità ed esporci così al giudizio degli altri.

La vergogna è il nostro problema più grosso.

Cerchiamo di nasconderci per proteggerci dai giudizi degli altri, ma il nostro corpo non mente mai.
La verità è sempre qui, sotto gli occhi di tutti: nei nostri movimenti, nei nostri gesti, nel nostro corpo… che non deve dire neanche una parola per svelarsi.

Credo che sia la vergogna a dettare il comportamento umano.
La persona che crediamo di essere è ciò che raccontiamo agli altri per cercare di convincerli…
Ma non possiamo nasconderci per sempre. E il nostro corpo, non mente mai.

La vergogna può paralizzarci, la nostra idea di noi stessi può immobilizzarci, le nostre aspettative su chi saremo, su dove andremo, sulla differenza che faremo… sono ciò che ci lasciano fermi.
Potremmo morire dentro se le diamo questa possibilità.

Non lasciate che succeda.
Non defilatevi.
Non nascondetevi.
Non vergognatevi.
C’è del talento in noi… non deludiamolo.
Non fermiamoci al ordinario. Puntiamo ad essere straordinari.