Say ”Enough!”

Succede sempre con le cose che ci fanno sentire bene, che ci danno piacere…eccedi, finché arrivi a farti male di ciò che prima ti dava sollievo e benessere.
Visto che non capita spesso di trovare e avere esattamente quello che vorremmo e ci serve per star bene, ecco che prendiamo tutto quello che di buono troviamo, così come viene.
Ma anche le cose positive non sono sempre come sembrano… E l’eccesso, di qualunque cosa, non sempre è positivo.
Bisogna imparare anche a dire: Basta.

Da piccoli ci sono i nostri genitori, gli insegnanti, le persone grandi, che ci dicono Basta.
Ma quando cresciamo, ci si aspetta che saremo abbastanza capaci e giudiziosi da sapere noi, quando dire basta.
“Dimmi tu quando basta”… e noi?
Chi sa perché facciamo sempre più fatica a dirlo… Nessuno dice mai basta, perchè così c’è ancora la possibilità di averne di più… Più tempo, più divertimento, più successo, più soddisfazione, più amore…
Più tutto… perché più è meglio.

Non è facile sapere quando dire basta, perché non è facile capire dove comincia l’eccesso… e dove il troppo inizia a strabordare e inondare tutto…
La linea che divide la moderazione dall’eccesso è sottile e mutevole, un barometro dei nostri bisogni e dei nostri desideri. Siamo noi che stabiliamo di volta in volta dov’è quella linea.
Tutto dipende anche da cosa c’è in ballo… a volte ne basta solo un po’, altre volte, invece, sembra non essere mai abbastanza…
… e vogliamo averne di più, ancora di più.

Annunci

Take a risk

“Il teatro è pericoloso”
Ecco quello che ripete sempre il mio insegnante.

Pensaci molto bene prima di intraprendere un percorso teatrale, perciò. Ci vuol impegno, perché non è solo un passatempo… devi dare il massimo tutte le volte che entri in sala, e non in termini di risultato, ma in termini di fede, dedizione, coraggio e resa.
Il percorso che intraprenderai richiede tempo, concentrazione, attenzione e mai, dico mai, superficialità.

E se lungo il percorso ti rendessi conto che devi concentrarti su più cose di quante mai avresti immaginato? E se non riuscissi a dare il 100%?
E se poi scoprissi che non è solo nel teatro, ma in tutta la tua vita in generale che non riesci a dare il massimo? Cosa succederebbe? Cosa ti resterebbe?
La risposta è che, forse,dovresti semplicemente seguire un’altra strada.
Oppure, ecco la cosa terribile: forse dovresti tornare al punto d’inizio e, una volta lì, trovare il modo di ricominciare tutto da capo.

A volte il segreto per il progresso sta nel capire come fare quel primo passo, perché è sempre così che inizia il viaggio. Un primo passo verso il cambiamento…. Poi, speri che tutto vada per il verso giusto e continui il suo percorso. Giorno dopo giorno.
È questo forse che ci riporta al teatro nonostante il pericolo: anche se ti senti stanco, anche se vorresti solo scappare, anche se ti spaventano i limiti da oltrepassare…non lo fai, non molli…perché sai che se troverai il coraggio di correrei i rischi richiesti, le ricompense potrebbero sorprenderti.

Ma nessuno ha mai detto che sarebbe stato semplice.