Some days

La maggior parte dei nostri giorni sono uno schifo.
Lavoriamo, studiamo, mettiamo a posto casa, andiamo a faticare in palestra…
solita routine, solite persone, solito tran-tran…

Ma poi, arrivano quei giorni in cui tutto è più luminoso, pieno di promesse, di emozioni, di sorprese.
Ci sono giorni in cui senti che tutti i tuoi sogni possono diventare realtà.
E ci sono giorni in cui la realtà riesce ad oscurare perfino il più improbabile dei sogni.

Non servono grandi cose, grandi avvenimenti, avventure epiche e imprese colossali.
Sicuramente ci sono giorni nei quali non c’è poesia ma, ci sono anche i giorni in cui guardandoti intorno vedi come le cose siano straordinarie.
Perciò fermati un secondo e goditi questa bellezza, senti la magia del momento… vivila.
Perché è vero che niente dura per sempre… la poesia svanirà, le routine ricomincerà il suo corso, le persone ti stancheranno di nuovo e l’amore finirà…ma per fortuna non è oggi il giorno.

E in fin dei conti, non è di questo che vorresti sentir parlare?
Se hai un amico, un drink e un po’ di tempo per raccontarti, non è di questo che vorresti parlare?
La routine rende la storia noiosa, ma ci sono alcune cose alle quali vale la pena aggrapparsi.

Annunci

The Artist

Crescendo impariamo che è importante fare le cose secondo le regole. E’ quello che ci insegnano da bambini, è quello che si aspettano tutti che facciamo.
Le persone mature, gli adulti responsabili, rispettano le regole.
Gli artisti invece ascoltano le proprie emozioni.
Gli artisti sono esseri istintivi, creature in grado di rispondere alle tue necessità: loro sentono i tuoi bisogni e li soddisfano, sentono il tuo dolore e fanno di tutto per farlo smettere.
Gli artisti sono maestri nella manifestazione dell’empatia.
Empatia, ecco dove finisce l’ordinario e comincia l’arte.

In qualche modo ciascuno di noi è umano, ma solo alcuni sono veri artisti.
Una persona che si limita ad essere ordinariamente umana e basta, non la vorrei accanto a me. Perché quando la vita si contorce in un groviglio di insidie e il dolore non si ferma, l’essere umano
ordinario si limita a seguire le sacre regole della vita quotidiana.
L’artista, invece, segue l’istinto.
L’artista sente la tua persona e arriva all’estremo per farla emergere.

Empatia. E’ là che finisce l’ordinario e comincia l’arte.