Back to the future

Quando una cosa inizia, di solito non sai come andrà a finire. Il corso di teatro intrapreso per gioco diventa il tuo stimolo a spingere i propri limiti sempre un po’ più in là, il lavoro che credevi di amare si rivela un pesante fardello e le persone che mai avresti immaginato di riuscire a perdonare semplicemente diventano un ricordo lontano.

Ci preoccupiamo così tanto del nostro futuro.
Passiamo attimi interminabili a pianificarlo, prevederlo, sognarlo, progettarlo… come se viverlo un po’ prima, nella nostra mente, potesse in qualche aiutarci ad essere preparati o, all’occorrenza, essere pronti.
Ma è impossibile, perché il futuro cambia sempre.
Quello che abbiamo è tutto qui, ed è adesso… un attimo e te lo sei perso.
Non domani, non fra un’anno, non dopo che…
Quindi fai i tuoi progetti, sogna i tuoi traguardi, lavora assiduamente per raggiungerli, ma di tanto in tanto ricordati di alzare la testa, guardarti intorno, prendere fiato e godere del presente, perché è tutto ciò che hai ed è tutto qui…adesso.
Domani potrebbe non esserlo più.

Solo una cosa è certa circa il futuro: quando alla fine si rivela, non è mai come l’avevamo immaginato.